BREAK-DANCE come ho imparato a fare l’onda (waving)

Anche se coloro che la praticano non ne sono sempre consapevoli, un buon numero di tecniche generalmente ritenute patrimonio della break-dance si basano sulla capacità di isolare parti di corpo e sulla conseguente precisione degli impulsi. Così è per esempio nel caso delle waves (per alcuni scosse elettriche): l’effetto desiderato si raggiunge soltanto acquisendo la capacità di muovere gruppi di ossa senza influenzare quelli vicini. Le waves delle braccia, quelle più semplici, si ottengono piegando prima le dita, poi il polso, poi il gomito ed infine alzando la spalla, ma è necessario che le articolazioni siano implicate una alla volta e nell’ordine giusto, mentre il resto delle ossa del braccio deve essere mantenuto allineato su uno stesso piano, e sicuramente fermo. Vi assicuro che non è così semplice come sembra, in particolare perché ci si ostina a cercare una continuità di movimento, che in realtà non esiste se non come effetto ottico. Da un punto di vista interno si dovrà piuttosto cercare di tenere il braccio più rilassato possibile, perché l’ampiezza dell’onda non è direttamente proporzionale alla forza utilizzata, ma alla grandezza degli spigoli creati. Molti maestri insegnano a fare le onde facendo poggiare le braccia sulle sbarre che inevitabilmente corrono lunghe le pareti delle sale e degli studi italiani. Io ho imparato così. In mancanza di piani di appoggio si può anche usare il pavimento; si noterà in questo circostanza che si possono fare onde con quasi tutte le parti del corpo, semplicemente alzandole in sequenza dal pavimento e poi ripoggiandocele. La wave che preferisco è quella del busto: coinvolge testa, torace e bacino. La si può praticare anche in piedi, immaginando di mettere sotto il getto d’acqua della doccia prima la faccia, poi il petto, ed infine l’ombelico.

About these ads
Lascia un commento

1 commento

  1. NESSUNATRACCIA

     /  16/12/2009

    fikoooooo^^!!!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 29 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: